Come ho costruito un Bartop Arcade

Chi mi conosce sa che in questi mesi sono stato impegnato a portare a termine il mio Bartop: un cabinet arcade, ossia il classico cassone da videogiochi, sprovvisto della gettoniera.

Le caratteristiche principali sono:

  • Cabinet in legno;
  • Monitor LCD 17″;
  • Audio stereo;
  • Insegna retroilluminata a LED;
  • Pannello di controllo per 2 giocatori.

Per la progettazione del cabinet mi sono affidato a Google Sketchup: ho dovuto quindi imparare ad utilizzarlo facendo i conti con tutte le problematiche relative al taglio/misurazione del legno.
Non essendo né esperto di fai-da-te né conoscitore del legno, dovevo pormi continuamente domande riguardo la fattibilità; fortunatamente mio padre mi ha aiutato in tutto questo.

Una volta progettato il cabinet, mi sono concentrato sul pannello di controllo: deve ospitare nella parte superiore 2 joystick e 12 pulsanti, lasciando lo spazio libero per 4 pulsanti (Player 1, Coin 1, Player 2 e Coin 2) nella parte inferiore.
Ho utilizzato Adobe Illustrator in quanto è uno strumento che già sapevo usare e che mi permetteva di lavorare agevolmente utilizzando come unità di misura il millimetro.

Come potete notare dai 2 disegni, il pannello di controllo (A e B) è stato progettato in modo che si possa aprire, questo per facilitare le attività di manutenzione. Stessa cosa vale per lo sportello posteriore (tra D e E).

A questo punto passiamo alla parte hardware, la lista della spesa è stata la seguente:

Per quanto riguarda le altre spese: il monitor 17″ LCD sono riuscito a procurarmelo usato gratis (non posso dire la stessa cosa per il convertitore HDMI-DVI pagato 8 €), mentre il legno (compensato pioppo da 14mm) l’ho pagato sui 50 € (un pannello da 80cm x 80cm ed uno da 150cm x 50cm).

Per la vetrofania mi sono affidato a Outsideprint: semplice da usare, rapidi ed assistenza ottima.

Mentre risultava ovvia la scelta di utilizzare Raspberry Pi, non posso dire altrettanto per l’I-PAC 2: infatti avrei potuto collegare i controlli (joystick e pulsanti) direttamente al GPIO del Raspberry però questo andava contro il principio di modularità che mi ero posto fin dall’inizio.
Il fatto che l’IPAC 2 “trasformi” il pannello di controllo in una tastiera, mi rende più semplice la futura espansione della parte hardware (sia per quanto riguarda il Raspberry che i controlli stessi).

Ora non mi resta che condividere alcune foto fatte durante la lavorazione e chiaramente del Bartop finito:

Come ho costruito un Bartop Arcade

IMPORTANTE: Per chi ha voglia di costruirsi un Bartop, ho creato una repository Git con tutti i sorgenti sotto licenza MIT.

Come potete notare sono stato molto sintetico in quanto altrimenti avrei dovuto scrivere un post chilometrico, ad ogni modo colgo l’occasione per ringraziare Arcade Italia per avermi indicato la strada giusta, Retropie per l’ottimo software messo a disposizione alla comunità e ultimo ma non meno importante mio padre.

Insert coin…

Versione tradotta: Inglese

Most recent

Most voted

Comments

  1. Scusa non riesco a vedere le misure del tuo cabinet potresti inviarmele sono molto interessato a questo progetto molte grazie ciaio.

    Reply
  2. Ciao, interessante realizzazione!
    Come hai tagliato il legno ?
    Con tuo padre o da qualcun’altro ?
    Il materiale hw dove lo hai acquistato ?

    Grazie
    Andrea

    Reply
  3. Ciao, sto cominciando anche io con la costruzione del mio prima bartop, mi sorge una domanda…come hai bloccato il vetro davanti al monitor? ed il marquee?

    Reply
    • Ciao, il bezel (vetro davanti che protegge il monitor) e il marquee (insegna luminosa sopra) sono la parte più complessa nella costruzione del cabinet IMHO.
      Per quanto riguarda il bezel, nella foto 5 e 7 vedrai che sotto c’è un “fine corsa” in metallo che permette di appoggiare il plexiglas/vetro in modo he non si muova (nella parte alta si blocca perchè è avvitato al legno superiore che sostiene le casse audio, il pezzo “G”).
      Così facendo il bezel non si muove su/giù (perchè bloccato dal fine corsa), destra/sinistra (bloccato dalle parenti laterali del cabinet) e dentro/fuori (perchè appoggiato sul monitor LCD).
      Per quanto riguarda il marquee invece, ho fatto dei solchi nei pezzi “G” e “F” che fanno andare il plexiglas/vetro ad incastro nel momento in cui si fa l’assemblaggio.

      Reply
  4. Bellissimo lavoro, complimenti!
    Sto mettendo insieme anche io la stessa cosa con lo stesso hardware (RP3,Ipac,ecc.) , mi deve solo arrivare la struttura in legno del bartop (in quanto incapace col fai da te) e poi ci sono.
    Una domanda:
    Come hai gestito l’accensione di tutto il bartop?
    Io non riesco a far accendere tutto insieme, se tolgo corrente (al momento il tutto è attaccato ad una ciabatta) e poi riaccendo, il monitor rimane spento e devo per forza agire sul pulsante di accensione, che come ti immagini, è molto scomodo.
    E’ un problema del mio monitor (un LCD Benq da 19″ recuperato ) secondo te ?
    Per il momento l’unica soluzione che ho trovato è quella di non togliere mai corrente al monitor e al raspberry (si spegne e si riaccende tramite apposito pulsante su GPIO, va in sleep mode per capirci)
    Grazie e complimenti ancora!

    Reply
    • Credo sia proprio il monitor, non tutti i monitor si riaccendono automaticamente quando togli/metti corrente (prova magari a vedere tra le impostazioni del monitor se c’è qualche voce a riguardo).

      Reply
  5. ho una domanda, l’i-pac sarebbe una scheda usb da collegare al raspeberry dove andare a collegare i pulsanti?

    se è cosi dovrebbe essere pure quella che ti danno nel kit di pulsanti arcade giusto?

    Reply
    • Ciao,
      non ho preso alcun Kit, l’I-PAC 2 serve sostanzialmente a far sembrare i bottoni arcade dei tasti di una tastiera, ossia colleghi i bottoni all’I-PAC 2 e quest’ultimo lo colleghi al raspberry, ogni volta che premi un bottone arcade è come fosse premuto un tasto di una tastiera (in tal senso fa da encoder).

      Reply
  6. mi interessava sapere pure come hai collegato insieme i 2 pannelli (F ed E) e le dimensioni del pannello di controllo (altezza, larghezza e spessore)

    Reply
  7. Ciao sto costruendo anche io il mio bartop.
    Vorrei sapere da te se i 14 mm della pulsantiera accorciano di molto la leva del joystick. Il mio pennello è 12 mm ma ci voglio aggiungere uno strato di plexiglass da 6 mm per protezione. Quindi ho paura che 18 mm di spessore mangia troppa corsa alla levetta.

    Reply
    • Ciao,
      mi sono accorto di non aver messo nella lista i 2 Seimitsu LS-32 Shaft Extender che ho dovuto acquistare per aumentare l’altezza delle aste dei joystick di 15 mm; ho aggiornato il post, grazie.
      Nel tuo caso opterei per un plexiglass più sottile oppure potresti scavare un po’ il legno nella superficie di montaggio dei joystick (in modo che così guadagni qualche millimetro).

      Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *